mercoledì 13 settembre 2017

Partita truccata: il pallone fila ch'è una meraviglia







-il connazionale è d'obbligo. (Adriano De Zan)


-vedo un gioco di velocità molto lenta.


-è un gol che dedico in modo particolare a tutti.
(Totò Schillaci)


-diamoci del tu, che è un nome bellissimo.


-fischi non ne ho sentiti: solo contestazioni di gioia.
(Giuseppe Ciarrapico)


-è un risultato che lascia a lesinare.


-mi hai tolto la palla dalla bocca.
(Alba Parietti)


-Io non posso vivere senza il cazzo.
(Antonella Clerici su Raidue pensando al "calcio")


-Radice, durante un allenamento del Torino: "fuori i coglioni".
Pecci a Sala: "guarda che devi uscire".


-l'arbitro Merlino estrae il fischietto magico.


-Fontana istituzionalmente deve fare acqua da tutte le parti.


-l'arbitro Luci ha arbitrato senza ombre.


-c'è un mucchio di troppa gente.


-grembiule nero e fiocco azzurro.
Per un bambino milanista il 1° giorno di scuola è un trauma.
(Abatantuono)


-siete voi giornalisti che fermentate la violenza.


-vorrei fare una domanda in retrospettiva futura.


-non sono un pollo dall'allenamento.


-tra i 2 c'è stato un battibocca.


-è iniziato a pioggere.


-qui piovizzica sugli spettatori.


-il Milan è allupato come un marinaio in licenza.


-si sà, quando si parla di arbitri, è meglio stare zitti.


-Sono pienamente d’accordo a metà col mister.


-Certo, non ho un fisico da bronzo di Rialto.
(Toto Schillaci)


Da "Lo Stupidario del Calcio" di Marco Travaglio.

Nessun commento: